Cerca
Close this search box.
Lucia Bronzetti festeggiata al suo arrivo a Fiumicino

Che festa a Fiumicino per il rientro di Lucia Bronzetti dall’Australia

Piccola, ma calorosissima festa per Lucia Bronzetti al rientro a Roma dopo la splendida trasferta australiana nella quale ha partecipato al torneo Wta 500 di Adelaide (qualificandosi per il main draw) e soprattutto ha superato le qualificazioni e un turno, per la prima volta in carriera, in un torneo del Grande Slam, gli Australian Open, prima di venire sconfitta dalla numero 1 del mondo, l’australiana Ashleigh Barty.
Venerdì l’arrivo all’aeroporto “Leonardo Da Vinci”, prima di tornare ad Anzio, la sede del suo centro di allenamenti e preparazione, il Piccari&Knapp Tennis Team, gestito da Francesco Piccari, che l’ha seguita in questa questa trasferta, e dal fratello Alessandro, oltre che dall’ex professionista (top 50) Karin Knapp.

La 23enne di Villa Verucchio è rientrata in Italia con un bilancio tecnico strepitoso ed all’aeroporto di Fiumicino è stata accolta dalla sua famiglia, mamma Denise, papà Luigi, il fratello Francesco, la moglie di Francesco Piccari, Karin Knapp, amici e anche il cane Milo, direttamente dalla cittadina della Valmarecchia. Ora Lucia si riposerà qualche giorno prima di giocare il torneo Itf spagnolo di Manacor e poi probabilmente i tornei Wta di Dubai, Guadalajara e Monterrey.

Lucia Bronzetti all’aeroporto con la sua famiglia, i membri del suo team ed il cane Milo

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti