La premiazione del torneo under 12 del Circolo Tennis Cesena

Torneo giovanile Ct Cesena: Alsini, Muraccini e Sofia Regina rispettano il ruolo di favoriti

Ha emesso i suoi verdetti il torneo giovanile del Circolo Tennis Cesena, il memorial “William Matassoni”. Nella categoria Under 10, dopo l’affermazione di Sofia Cadar (MaxTennisTime Bologna) su Ilaria Rondinelli (Ct Cervia) per 6-2 6-1, Davide Alsini (Polisportiva 2000 Cervia) ha conquistato da dominatore la prova maschile rifilando un doppio “bagel” a Lorenzo Neri (Tc Finale Emilia).

Mattia Muraccini e Federico Strocchi
Mattia Muraccini e Federico Strocchi

Pronostici rispettati a livello Under 12, dove il sammarinese Mattia Muraccini (si allena al Tc Valmarecchia di Pietracuta), accreditato della prima testa di serie dal giudice arbitro Andrea Bellelli (assistente Ambra Bianchi), ha superato per 6-2 6-1 in finale Federico Strocchi (Tennis Club Riccione), numero 3 del seeding, mentre tra le ragazze ha primeggiato Sofia Regina (n.1, Tennis Club Faenza) battendo 6-1 6-1 Francesca Sparnacci (Tennis Club Riccione).

Francesca Sparnacci premiata a Cesena
Francesca Sparnacci (Tc Riccione), finalista under 12, premiata a Cesena

Salendo agli Under 14 Alessandro Manco (n.4, A. Godio Cesenatico), dopo aver eliminato in semifinale Francesco Passerini (n.1 del tabellone), ha completato l’opera imponendosi per 7-5 6-3 sul russiano Leonardo Venturi (n.7, Tennis Club Faenza), a sua volta autore di un “positivo” in semifinale ai danni del padrone di casa Riccardo Residori (n.3 del seeding).

Alessandro Manco e Leonardo Venturi, finalisti categoria under 14 a Cesena
Alessandro Manco e Leonardo Venturi, finalisti categoria under 14 a Cesena

La finale Under 16 maschile è invece un derby targato Circolo Tennis Cesena fra Alex Balducci (n.1) e Luca Ruggeri (4.1, n.2).

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti