Qualificazioni Next Gen: Enrico Dalla Valle ko con Brancaccio

Sfuma in semifinale il sogno di Enrico Dalla Valle nelle Qualificazioni delle Next Gen ATP Finals, in corso sui campi in sintetico indoor dello Sporting Milano 3, a Basiglio. A riportare alla realtà il 20enne di Ravenna, che venerdì aveva eliminato l’amico-rivale Giovanni Fonio, è Raul Brancaccio, che ha confermato lo status di favorito numero uno, imponendosi con un periodico 4-2. Il 21enne di Torre del Greco, tennisticamente trapiantato in Spagna, sfiderà domenica nell’atto conclusivo, che mette in palio un’ambita wild card per le prossime Atp Next Gen Finals (6 – 10 novembre), Liam Caruana: nella semifinale della parte bassa del tabellone il 20enne romano d’America – vive in Texas dove la sua famiglia si è trasferita qualche anno fa – ha superato in rimonta per 3-4(5) 3-4(6) 4-2 4-0 4-1 il 21enne padovano Luca Giacomini

BRANCACCIO SOLIDO, NON DA’ SCAMPO A DALLA VALLE – Il 21enne napoletano, numero 301 Atp – best ranking dopo i due titoli ITF vinti consecutivamente sulla terra rossa di Santa Margherita di Pula – e 39esimo nella Race, ha messo a segno il primo break dell’incontro nel terzo gioco, propiziato anche da un grande recupero con tanto di tweener. Un vantaggio conservato con sicurezza da Brancaccio, che ha incamerato la frazione con un ace centrale. 

Enrico Dalla Valle (foto FIT/Costantini)

Anche nella seconda frazione il ragazzo di Torre del Greco, che si allena all’Accademia Ferrer di Javea, ha dimostrato di essersi adattato in fretta a giocare sul veloce indoor e facendo valere la sua solidità (pesante soprattutto il diritto con cui Raul si è aperto spesso il campo) ha strappato sul 2-2 la battuta a Dalla Valle (era avanti 30-0) e si è portato avanti di due set.
Nella terza partita il 20enne di Ravenna, numero 635 Atp (e n. 121 della Race), ha avuto la chance per il 3-2, cancellata da una gran risposta di diritto del campano, che con un passante sempre di diritto ha piazzato il break che lo ha mandato a servire per il match. Non ha minimamente tremato Brancaccio e con lucidità, senza concedere chance (nei suoi 9 turni di servizio ha ceduto appena 9 punti in tutto) ha staccato il pass per la sfida conclusiva.

Romagnoli protagonisti nel Next Gen dello Sporting Sassuolo

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti