Nicole Fossa Huergo

ITF femminile Il Cairo: per Fossa Huergo stop al 2° turno, Husaric è nei quarti

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Si interrompe al secondo turno – come già la settimana scorsa – il cammino di Nicole Fossa Huergo nell’“Egypt ITF World Tennis Tour”, torneo del circuito ITF dotato di un montepremi di 15.000 dollari sulla terra rossa del Cairo.
La 25enne allieva di coach Patricio Remondegui alla Ravenna Tennis Academy, dopo il successo d’esordio per 61 46 61 sulla wild card locale Mai Elkamsh, ha lottato tre ore prima di cedere con il punteggio di 63 67(3) 61 all’americana Anastasia Nefedova, numero 4 del seeding egiziano.
In doppio semaforo rosso al primo turno per Fossa Huergo (tra un torneo e l’altro è riuscita ad esaudire uno dei suoi desideri: vedere le piramidi e la Sfinge) e Alessandra Simone, sconfitte 62 61 dalla coppia formata dalla russa Elina Avanesyan e dall’olandese Lexle Stevens, prima testa di serie.

Nicole Fossa Huergo alle piramidi
Momento di relax per Nicole Fossa Huergo, in visita alle piramidi: “Un altro nella mia lista dei desideri”

E’ approdata ai quarti invece la bosniaca Anita Husaric, altra giocatrice che fa base alla Ravenna Tennis Academy negli impianti del CT Zavaglia, grazie alle affermazioni sulla russa Elina Avanesyan, sesta testa di serie (ritiratasi sul 5-5 al primo turno) e sull’altoatesina Marion Viertler, sconfitta per 61 76(3). Husaric si gioca un posto in semifinale con la slovacca Chantal Skamlova, terza favorita del tabellone. 

La tennista bosniaca e la connazionale Dea Herdzelas (numero 3 del seeding) sono in semifinale nel doppio dopo i successi per 63 63 sulle statunitensi James/Pitt e per 64 64 sull’altra coppia a stelle e strisce Davis/Nefedova: prossime avversarie le russe Sukhotina/Zolotareva.

Anita Husaric, Michele Vianello ed Enrico Dalla Valle al Ct Zavaglia Ravenna
Anita Husaric, qui conMichele Vianello ed Enrico Dalla Valle al Ct Zavaglia, che ospita la Ravenna Tennis Academy

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti