Cerca
Close this search box.
Il rovescio di Federico Gaio a Manerbio

Challenger Manerbio: Federico Gaio agli ottavi salvando tre match point

Esordio con vittoria thrilling, al secondo turno, per Federico Gaio nel Challenger ATP di Manerbio – “Trofeo Dimmidisì” (montepremi 46.600 euro, terra battuta) in corso sui campi in terra rossa della città bresciana. 

Pochi minuti prima che si scatenasse il diluvio, il 27enne faentino (numero 177 del ranking Atp), quinta testa di serie, ha portato a casa un match dalle mille emozioni contro il francese Fabien Reboul (n.548 Atp), proveniente dalle qualificazioni, tennista elegante e dalle movenze da doppista, bravo ad accorciare il campo. Sotto 3-1 nel terzo set, il romagnolo ha vinto quattro giochi di fila e si è procurato un match point sul 5-4 e servizio. Ha commesso doppio fallo e da lì ha perso ben sette punti di fila, trovandosi sull’orlo della sconfitta. Sul 5-6 ha cancellato ben tre match point in un game giocato tra mille paure, ma sempre con generosità. Scampato il pericolo, ha dominato il tie-break con ottime giocate, finendo per imporsi per 46 63 76(1). Tra l’altro, sull’ultimo punto Reboul ha tentato un inutile servizio “da sotto”, facendosi infilare da Gaio. Dopo il successo, Federico ha ringraziato il pubblico del Campo 3, decisamente numeroso, che lo ha sostenuto fino all’ultimo punto. Prossimo avversario il croato Nini Serdarusic (n.275 Atp), undicesima testa di serie.

Doppio, 1° turno: Dalla Valle-Kotov (Ita-Rus) battuti 6-4 5-7 11/9 da Bega-Berrettini.

Immagini collegate:

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti