Il gruppo Agonistica del Circolo Tennis Cicconetti Rimini con lo staff tecnico

Pietro Castellari e Giacomo Matteini nei quarti del trofeo “Gelateria 3 Bis” al Cicconetti

Pietro Castellari (Tc Faenza) e Giacomo Matteini (Ct Casalboni) sono stati i primi a qualificarsi per i quarti di finale del torneo nazionale di terza categoria (limitato al 3° gruppo) organizzato dal Circolo Tennis Cicconetti di Rimini, il trofeo “Gelateria 3 Bis”.
Risultati 3° turno: Andrea Parenti (3.5)-Claudio Chiani (3.4) 7-5, 6-4, Massimo Barberis (3.4)-Davide Colonna (3.3, n.5) 3-6, 7-6, 10-4, Alessandro Vico (3.4)-Roberto Rinaldi (3.4) 6-3, 6-2, Alessandro Piccolo (3.4)-Andrei Matei Ganea (Nc) 6-3, 6-1, Davide Maurizio Pianosi (4.1)-Andrea Barberis (3.4) 6-0, 4-6, 10-5, Pietro Matteini (3.3, n.3)-Roberto Ugulini (4.4) 6-1, 6-4.

Ottavi: Pietro Castellari (3.5)-Cristian Dignatici (3.3, n.1) 6-3, 6-0, Giacomo Matteini (3.3, n.8)-Michele Melchioni (3.5) 6-4, 6-1.

MEMORIAL PIRACCINI A SANTARCANGELO – Avanza il torneo di quarta categoria maschile del Ct Casalboni Santarcangelo, il 15° memorial “Luciano Piraccini”.
2° turno: Marco Cola (Nc)-Giordano Orazi (4.4) 6-1, 6-2, Giovanni Venturini (4.2)-Giovanni Fabiani (4.2) 4-6, 6-4, 10-3, Patricio Friguglietti (4.5)-David Pedrini (4.3) 6-2, 6-3, Roberto Bugli (4.3)-Matteo Donati (4.4) 6-3, 6-3, Mauro Della Vittoria (Nc)-Lucio Clò (4.3) 2-6, 6-0, 11-9, Federico Cimatti (4.5)-Paolo Cavatorta (4.3) 6-1, 6-0, Dario Balducci (4.3)-Andrea Crovetti (4.3) 6-4, 6-2.

3° turno: Federico Ricci (4.2)-Marco Boldini (4.4) 6-1, 6-0, Gregorio Valducci (4.1, n.13)-Matteo Leardini (4.3) 6-1, 6-3, Matteo Fabbri (4.3)-Alessandro Rosti (4.3) 7-5, 6-2, Renzo Faedi (4.1)-Andrea Pari (4.3) 6-2, 6-0, Tommy Filippa (4.1, n.15)-Filippo Bondi (4.3) 6-4, 4-6, 10-4.

I campi del Circolo Tennis Marino Casalboni di Santarcangelo

 

 

 

 

5/5

More to explorer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Net-Gen

“Le infinite radici della bellezza del tennis sono autocompetitive. Si compete con i propri limiti per trascendere l’io in immaginazione ed esecuzione.”

Contatti