Si ferma nelle semifinali il cammino di Federico Gaio nel “Lisboa Belem Open”, torneo challenger ATP dotato di un montepremi di 44.820 euro in svolgimento sui campi in terra di Lisbona, capitale del Portogallo. 

Dopo i successi in due set all’esordio sul ceco Zdenek Kolar, numero 227 ATP, e al secondo turno sul francese Elliot Benchetrit, n.225 ATP, e quello più sofferto nei quarti, in rimonta, sul brasiliano Guilherme Clezar, n.270 Atp, promosso dalle qualificazioni, il 28enne faentino, numero 136 del ranking mondiale e quinta testa di serie, ha trovato semaforo rosso di fronte allo spagnolo Jaume Munar, n. 112 della classifica mondiale e primo favorito del seeding: 6-3 6-0 il punteggio con cui, in poco meno di un’ora e un quarto di gioco, l’iberico ha sconfitto il romagnolo, seguito da coach Daniele Silvestre.

Stop al penultimo atto anche per Alessandro Giannessi: il 30enne mancino di La Spezian. 164 del ranking mondiale, ha ceduto con un doppio 6-4 al padrone di casa Pedro Sousa, n. 111 della classifica mondiale e secondo favorito del torneo.

Federico Gaio con Gabriele Guerrini

Federico Gaio con Gabriele Guerrini (Match Point Milano Marittima)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *