Alessandro Pecci

Alessandro Pecci stava giocando molto bene i tornei del circuito nazionale BNL, l’obiettivo era conquistare un posto per le pre-qualificazioni agli Internazionali d’Italia, poi l’epidemia di Coronavirus con tutte le sue conseguenze ha fermato tutto. Anche il brillante momento di forma del 18enne riccionese che è rinchiuso in casa, come tutti.

In questi giorni, più che il mio allenatore, Giovanni Marra, sento il preparatore atletico, Manlio Molinari – conferma Alessandro – che mi dà gli esercizi da fare, in garage ho un po’ di attrezzi, una piccola palestra e mi alleno lì. Per il resto mi sto concentrando sullo studio, quest’anno ho l’esame di maturità e quindi anche quello è un bell’impegno”.

Alessandro Pecci

Peccato, perché il rientro di Pecci nel circuito dopo l’infortunio al polso era sempre più convincente: “Quest’anno volevo fare i tornei Open BNL, stavo giocando bene, ero in forma, mi sentivo bene, mi divertivo, però alla fine mi sono dovuto fermare. Il mio programma era vedere come andava quest’anno e poi decidere cosa fare con l’università. Mi piacerebbe iscrivermi ad Economia a Forlì, dovrei rallentare un po’ con il tennis, ma a me interessa fare bene l’università, non farla tanto per fare. Gioco a tennis perché mi diverto, non perché voglio fare il professionista. Cerco di fare i progressi, poi è chiaro che se alla fine viene fuori una carriera importante come giocatore ben venga, ma non è il mio obiettivo primario. Penso che proprio questo sia il mio punto di forza”.

Da sinistra Alessandro Pecci, Giovanni Marra ed Alberto Morolli

Ora si tratta di rimodulare con coach Giovanni Marra la nuova programmazione stagionale, quando si riprenderà: “Dovrò decidere con Marra, l’idea iniziale era fare i BNL sul territorio nazionale per poi provare a disputare qualche torneo all’estero in estate, dopo aver ultimato l’esame di maturità”.

Pecci fa parte del gruppo degli agonisti allenati da coach Giovanni Marra al Tennis Club Riccione, che comprende anche Alberto Morolli, Enrico Lanza Cariccio, Massimiliano Botticelli e Nicolas Spimi. Una bella sfida per il circolo della Perla Verde guidato dal presidente Moreno Pecci.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *