Andrea Gaudenzi

La sospensione del circuito tennistico internazionale è estesa fino al 31 luglio prossimo a causa della pandemia di Covid-19 in corso. Ad ufficializzarlo sono gli organismi che governano il tour, vale a dire ATP, WTA e ITF, tenendo fede a quanto anticipato qualche giorno fa da Andrea Gaudenzi, presidente dell’ATP, che aveva parlato di metà maggio come data per la decisione sui tornei estivi.

La decisione, presa in stretta collaborazione con i membri del circuito, fa sì che a livello maschile gli eventi Atp ad Amburgo, Bastad, Newport, Los Cabos, Gstaad, Umago, Atlanta e Kitzbuehel non avranno luogo come previsto. La sospensione estesa si applica anche all’Atp Challenger Tour e agli eventi maschili dell’Itf World Tennis Tour.
A causa delle continue incertezze che circondano la pandemia di Covid-19, ci dispiace dover annunciare la nostra decisione di estendere la sospensione del Tour – ha dichiarato in una nota il romagnolo Andrea Gaudenzi – Proprio come gli appassionati di tennis, i giocatori e gli organizzatori di tornei in tutto il mondo, condividiamo il dispiacere per l’impossibilità di far svolgere regolarmente il Tour. Continuiamo a valutare tutte le nostre opzioni nel tentativo di riprendere il Tour non appena si potrà farlo in modo sicuro, inclusa la possibilità di riprogrammare gli eventi più avanti nella stagione. Come sempre, la salute e il benessere della comunità del tennis e del grande pubblico rimarranno le nostre massime priorità in ogni decisione che prendiamo“.

Il comunicato dell’ATP specifica poi che a metà giugno verrà presa una decisione sul calendario, riguardo in particolare i tornei programmati da inizio agosto.

Il logo della WTA, che nel 2020 compie 47 anni

Analogo provvedimento è stato preso dalla Wta. Dopo la sospensione del circuito fino al 12 luglio, l’associazione delle giocatrici ha annunciato a sua volta che anche gli eventi Wta a Bastad, Losanna, Bucarest e Jurmala previsti per luglio non si terranno, a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Analogamente a giugno verrà presa una decisione in merito alle date in cui Karlsruhe e Palermo potranno essere giocate insieme a ulteriori aggiornamenti del calendario Wta. “Ci dispiace per il prolungamento della sospensione ma continueremo ad essere guidati da esperti medici per quando sarà sicuro e possibile tornare alle competizioni – ha spiegato un portavoce della Wta – Continuiamo a monitorare da vicino la situazione e speriamo di tornare in campo il prima possibile“. 

In contemporanea è arrivato l’annuncio dell’International Tennis Federation, che ha esteso la sospensione di tutti i tornei Itf fino al 31 luglio 2020, a causa della pandemia di Covid-19 in corso. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *