San Marino Tennis Academy

E’ stato un 2019 d’oro per la San Marino Tennis Academy, il team di Giorgio Galimberti che opera sul Titano. Ed il bello deve ancora venire. Un successo di numeri e risultati, come ha sottolineato lo stesso ex davisman nei giorni scorsi sulle pagine del Corriere Romagna, per una realtà in continua crescita, che registra tra i tecnici un ingresso importante come quello del riminese Igor Gaudi.

Se parliamo di numeri abbiamo avuto due giocatori che hanno lasciato a fronte dei dieci arrivati, ora siamo a 28 full-time, lo reputo un risultato importante, occupano sette appartamenti – sottolinea Galimberti -. Nell’Academy sono rappresentate cinque nazioni, italiani, australiani, rumeni, sammarinesi e francesi, penso che anche a livello di opportunità culturale sia un elemento importante. Ma se i numeri sono importanti, anche i risultati lo sono stati, Andrea Picchione ha raggiunto la prima finale in un 15.000 dollari, solo nove mesi dopo essersi affacciato al circuito, e con Federico Bertuccioli ha vinto un titolo ITF in doppio, la 16enne Andrea Maria Artimedi ha giocato molto bene nel circuito Junior Itf raggiungendo un paio di semifinali, Erika Di Muzio ha vinto a Malta, di base quello che mi rende felice è vedere un trend di crescita generale, tutti hanno raggiunto e superato i loro obiettivi”.

Andrea Picchione premiato a Tabarka

Andrea Picchione premiato a Tabarka (sua prima finale ITF)

Altra nota positiva è stato il rafforzamento dello staff tecnico: “Con questi numeri si è dovuto ampliare per poter seguire i ragazzi negli allenamenti e nei tornei internazionali, quindi oltre a me, vorrei citare i maestri Antonino Lo Paro, Massimiliano Baccilieri, Andrea Merli e da poco Igor Gaudi, ex nazionale, che vanta un’esperienza di campo importante. Igor ha un occhio attento e può dare una mano a tanti giocatori, una persona che si pone bene, che crea un clima ancora più ottimale nel team. Posso contare su cinque allenatori e quattro preparatori, il direttore Luca Fiore, Giacomo Mancini, gli ex saltatori della nazionale, i riccionesi Nicola e Giulio Ciotti, che si occupano della rapidità dei piedi, un’altra collaborazione chiave è con Gennaro Volturo, ogni tre mesi compie valutazioni biomeccaniche che ci danno direttive chiare sul lavoro tecnico da svolgere e seguire così una programmazione tecnica ben precisa”.

Poi i tanti soggetti che supportano l’attività della Sta. “Monica Costa è una figura essenziale anche dal punto di vista della gestione amministrativa, una referente per i nostri giocatori. C’è poi la consulenza con Tiss You Care che ci garantisce rapidità nella valutazione delle problematiche fisiche, la prevenzione è molto importante, così come la parte diagnostica, e poi abbiamo la fortuna di avere in casa un centro fisioterapico come Odon”.

Giorgio Galimberti

Giorgio Galimberti

Nel complesso “Il valore aggiunto dell’Academy sono le persone che vedono in questa avventura un lavoro ma anche una passione, arrivano alla mattina e tornano la sera senza l’orologio in mano – conclude Galimberti –, tutti i giorni si pranza insieme, tutti i giorni a parlare di tennis e dei nostri ragazzi, una cosa non scontata”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *