Alessandra Mazzola (Tennis Viserba)

Alessandra Mazzola sta velocemente recuperando dall’infortunio fisico, lesione dei legamenti al ginocchio destro, e relativa operazione effettuata prima di Natale. Prima dello stop per il Coronavirus la riccionese era tornata anche a giocare al Tennis Viserba, il suo club, tirando in pratica da ferma, ma mostrando importanti progressi anche dal punto di vista fisico, come ha sottolineato nei giorni scorsi a Net-Gen il maestro Marco Mazza.

Ora tutto si svolge per lei tra le mura di casa, come per tutti: “La riabilitazione sta procedendo molto bene – spiega la giocatrice romagnola – avevo anche incominciato a giocare, mi sentivo bene, avevo un po’ pulito i colpi, poi è arrivato lo stop, il circolo ha chiuso ed ora lavoro solo in casa”.

Alessandra Mazzola

Alessandra Mazzola (Tennis Viserba)

Seguendo il programma fornito ogni giorno dal preparatore atletico Mirko Pasini: “Faccio ogni giorno tre ore di atletica, per acquisire forza e mobilità, per fare i pesi utilizzo anche le bottiglie d’acqua, sto giocando fuori con la racchetta in guardino, mi arrangio in tutti i modi. Certo è che stare sempre in casa è dura”.

Il rientro agonistico è previsto per giugno: “Anche prima dello stop si era pensato di poter tornare in campo a giugno, penso che andrà così, tenendo sempre conto delle vicende legate al Coronavirus. Per quest’anno mi ero presa un periodo di stop dagli studi, dopo la maturità, per dedicarmi solo al tennis. Ora in casa passo il tempo leggendo libri, cucino un po’, guardo le serie tv, ascolto musica, naturalmente mi alleno, ci sentiamo quasi tutti i gironi con gli altri giocatori”.

Alessandra spiega anche come avverrà il ritorno alle gare. “Penso che prima giocherò qualche Open per rimettermi in carreggiata, e poi tenterò i tornei Itf Women’s Tour”.

Sergio Mazzola, il padre di Alessandra, è anche il suo primo tifoso: “E’ un momento particolare, ma vedo Alessandra molto determinata, ha voglia di spaccare tutto ma ci vorrà del tempo prima che possa tornare al 100% della condizione. Ora è tutto fermo, anche le classifiche sono congelate, avrei preferito che non fosse così, ma è chiaro che per lei è un piccolo aiuto. Io dico sempre che nel negativo si deve cercare sempre il positivo. Non è un momento bello, ma sono certo che con il tempo andrà tutto bene”.

Alessandra Mazzola

Alessandra Mazzola, giovane portacolori del Tennis Viserba

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *